HOME  |  IL CIRCOLO  |  ATTIVITA'  |  SCUOLA VELA  |  CALENDARIO  |  NAUTICA  |  NEWS  |  CONTATTI  |  INFO  |  WEBCAM 
  IL CIRCOLO >  |  Consiglio CVMM  |  Statuto CVMM  |  Storia  |  Regolamento CVMM
CIRCOLO DELLA VELA MARCIANA MARINA

Viale Margherita, 52 - 57033 Marciana Marina (LI)
Associazione Sportiva Dilettantistica
Tel. 056599027 - Fax 0565904325 - E mail
segreteria@cvmm.it - Internet www.cvmm.it


REGOLAMENTO



PARTE GENERALE

 

Art. 1

Principi associativi

Il presente Regolamento disciplina l’attività Sociale e commerciale ed è redatto in conformità con le disposizioni generali meglio  rappresentate nell’Atto Costitutivo e nello Statuto del Circolo della Vela Marciana Marina (da questo momento: Circolo) ed è subordinato ai citati testi strutturali come risultano alla data del 01/10/2012.

Art. 2

Organizzazione manifestazioni sportive e culturali

Nell’organizzazione delle manifestazioni sportive e culturali, programmate in ottemperanza dell’art. 3 dello Statuto, il Circolo si rifarà a quanto per esse prevedono le varie Federazioni sportive aderenti al CONI.

Il Consiglio Direttivo organizza tutte le manifestazioni nel rispetto dello Statuto, del regolamento Interno e delle Norme F.I.V.

Qualora il disavanzo finanziario a carico del Circolo per ciascuna iniziativa superi l’importo di Euro 20.000 si prevede il ricorso all’approvazione dell’Assemblea dei Soci.

Art. 3

Pagamento quota sociale

La quota associativa annuale deve essere liquidata entro il 28 febbraio di ogni anno. Sino al 31 dicembre, ultima data utile per il versamento della quota, sarà applicata una maggiorazione dell’1% mensile per ogni mese di ritardo. Oltre tale data il socio ricadrà nelle previsioni dell’art. 8 dello Statuto.

Art. 4

Uso delle attrezzature

L’uso delle attrezzature (pontili/rimessaggio) per l’ormeggio e per il rimessaggio delle imbarcazioni da parte dei Soci e dei non Soci sarà disciplinato dagli articoli da 9 a 30 del presente Regolamento.

Art. 5

Categorie di Soci che possono usufruire del posto barca

L’assegnazione del posto barca annuale è riservato ai Soci del Circolo che appartengono alle seguenti categorie:

  • .Onorario 

  • .Fondatore 

  • .Sostenitore 

  • .Ordinario 

  • .Sportivo 

Art. 6

Assegnazione posto ormeggi

Per quanto concerne la disciplina per l’assegnazione dei posti barca si fa riferimento ai successivi articoli del presente Regolamento.

 

Art. 7

Uso dell’ormeggio

L’uso dell’ormeggio è subordinato alla presenza del natante del Socio assegnatario. Quando l’ormeggio non è occupato dal suddetto natante la disponibilità dello stesso è esclusivamente del Circolo. Il Socio all’atto della richiesta di assegnazione dell’uso di un posto barca, deve comunicare il nominativo e le dimensioni del proprio natante alla Segreteria del Circolo, che registrerà i dati forniti in apposito albo. Altrettanto dovrà fare in caso di cambio dell’imbarcazione.

Art. 8

Responsabilità del Circolo nei confronti delle persone e dei beni degli associati

In linea generale il Circolo non assume alcuna responsabilità per eventuali infortuni o inconvenienti di qualsiasi natura in cui potessero incorrere i Soci ed i loro eventuali ospiti che nella frequentazione e/o nell’uso dei beni Sociali non si fossero attenuti scrupolosamente alle norme del Regolamento Interno.

In particolare il Circolo ed i suoi rappresentanti legali pro-tempore:

  • .non sono responsabili di eventuali furti o danni di ogni genere a qualsiasi cosa lasciata negli spazi o nei locali a disposizione dei Soci e/o comunque nei contesti da essi frequentati; 

  • .sono esonerati da qualsivoglia responsabilità di natura penale oggettiva. La responsabilità penale dei rappresentanti legali del Circolo non è mai presunta e deve essere volta per volta comprovata se del caso e ricorrendone i presupposti. 

Senza che ciò costituisca ammissione alcuna di responsabilità sia civile che penale, il Circolo si impegna ad attivare apposita polizza assicurativa per formula RCT, derivante dalla configurazione associata del Circolo stesso nella forma della Associazione Sportiva Dilettantistica.

 

 

 

 

 

 

PARTE SPECIALE

 

ASSEGNAZIONE ORMEGGI

 

Art. 9

Ormeggi annuali

I Soci risultano automaticamente assegnatari del posto barca per l’anno successivo, a meno che entro il 30 novembre non abbiano comunicato la rinuncia. Entro lo stesso termine del 30 novembre è dovuto il deposito della caparra per l’ormeggio dell’anno successivo, pari al 70% del costo dell’anno in corso. Entro il 28 febbraio dovrà essere versato l’acconto del restante 30%. Il saldo del dovuto avverrà successivamente all’approvazione del rendiconto consuntivo.

 

 

Art. 10

Rinuncia

Il Socio può non usufruire al massimo per un anno del posto barca assegnato pur mantenendone l’opzione per l’anno successivo, fermo restando il pagamento di quanto stabilito dal precedente articolo che sarà accreditato per l’ormeggio dell’anno successivo.

La rinuncia definitiva all’ormeggio assegnato comporta la perdita di ogni diritto di precedenza. Se la comunicazione di rinuncia verrà fatta dal Socio prima di aver effettuato il saldo del secondo acconto, sarà restituito l’importo versato quale caparra con una trattenuta pari al 20% a fondo perduto; oltre questo termine non sarà fatta alcuna restituzione.

Art. 11

Contributo al costo di ormeggio per utilizzatori temporanei

I soci utilizzatori dell’ormeggio ai pontili per periodi inferiori all’anno sono soggetti al pagamento del contributo come da tabella determinata annualmente dal Consiglio Direttivo, secondo la seguente suddivisione:

  • Pontile = forfetaria (escluso Luglio/Agosto) e forfetaria (escluso Agosto) 

  • Pontile = Invernali (da Ottobre a tutto Aprile)                                 

  • Pontile = mensile 

  • Pontile = giornalieri (per Soci “in transito”) 

  • Pontile = Soci residenti con imbarcazioni fino a metri 6,00   

     

Art. 12

Cambio imbarcazione

Qualora il Socio assegnatario di ormeggio dovesse cambiare imbarcazione, deve comunicarlo tempestivamente alla Segreteria. In caso di aumento delle dimensioni, la Segreteria comunicherà se l’ormeggio per la nuova imbarcazione è disponibile.

Qualora il posto non fosse disponibile, il Socio sarà iscritto al primo posto della lista d’attesa e così di seguito.

Art. 13

Lista di attesa

Tutti i Soci potranno comunque presentare la loro richiesta di ormeggio scritta, specificando le caratteristiche dell’imbarcazione (allegando Libretto della barca); le suddette richieste saranno aggiunte alla lista d’attesa esistente, suddivisa per tipologie di ormeggio in ordine alla data di presentazione della richiesta. A questa lista (su base annuale) si attingerà qualora si crei della disponibilità ed in tal caso il primo Socio in lista sarà avvisato a mezzo Lettera Raccomandata A.R. o fax o PEC e dovrà confermare entro sette giorni, scaduto questo termine la risposta si intenderà negativa ed il Socio sarà cancellato dalla lista. L’elenco è soggetto a revisione periodica, pertanto il socio è tenuto a confermare annualmente la propria volontà di permanere in tale lista; pena la decadenza dal titolo.

 

 

 

 

 

Art. 14

Ormeggio invernale

I Soci non interessati all’ormeggio estivo potranno richiedere l’ormeggio invernale         (da Ottobre a tutto Aprile) ad un contributo forfetario deliberato annualmente dal Consiglio Direttivo in base alla tipologia dell’imbarcazione.

 

Art. 15

Ormeggio con rinuncia nei mesi di luglio e agosto

I Soci che hanno fissato l’ormeggio annuale, che comunicheranno tempestivamente la rinuncia nei mesi di luglio e agosto, usufruiranno di un bonus stabilito dal Consiglio Direttivo.

 

Art. 16

Transito Soci

Il Socio “in transito” , in qualunque periodo dell’anno, è accettato giornalmente al momento dell’arrivo in porto e sarà assoggettato ad un contributo giornaliero deliberato dal Consiglio Direttivo. Qualora vi sia la disponibilità, l’ormeggio potrà essere confermato giornalmente fino ad un max. di 7 gg. consecutivi; qualora non vi fossero richieste da parte di altri Soci in transito, l’ormeggio potrà essere riconfermato giornalmente secondo la disponibilità fino ad un max. di ulteriori 7 giorni. Questo ovviamente per dare la possibilità a  tutti i Soci “in transito” di  usufruire dei servizi del Circolo.

 

Art. 17

Responsabilità imbarcazioni

Tutti i Soci che usufruiscono degli ormeggi presso le strutture del Circolo della Vela Marciana Marina sono tenuti ad indicare un responsabile in zona dell’ imbarcazione per eventuali necessità, sottoscrivendo l’apposito modulo presso la Segreteria.

 

Art. 18

Transito

La richiesta di ormeggi in transito da parte di non Soci sarà assoggettata ad una tariffa deliberata dal Consiglio Direttivo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ORMEGGIO SOCI RESIDENTI

 

Art. 19

Ormeggio

Il socio residente, con imbarcazione non superiore a mt. 6,00 e con motore non superiore a 40 HP, può usufruire del posto di ormeggio gratuito alla boa limitatamente ai posti disponibili. L’accesso all’ormeggio ai pontili è permesso gratuitamente, limitatamente alla disponibilità degli ormeggi stessi, dal 01 ottobre al 31 maggio.

I soci residenti con imbarcazioni non superiori a mt. 6,00 e con motore non superiore a 40 HP possono accedere al pontile, da giugno a settembre, nel limite della disponibilità dei posti, contro pagamento del dovuto contributo forfetario al costo di ormeggio pari a 4/12 di quello annuale di una imbarcazione di analoga tipologia.

L’imbarcazione del Socio residente ormeggiata presso le strutture del Circolo secondo le disposizioni di cui ai precedenti due commi non può essere ceduta a terze persone senza che la Segreteria ne sia messa al corrente; sono previsti provvedimenti disciplinari nei confronti di coloro che non osservano questa Regola, quali l’espulsione dal Circolo .

I Soci Residenti con imbarcazioni di dimensioni superiori dovranno attenersi alle disposizioni di cui agli articoli 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16 e 17 del presente Regolamento.

 

 

Art. 20

Lista di assegnazione

I Soci Residenti iscritti nella Lista di assegnazione, entro il 31 Dicembre di ogni anno, dovranno confermare l’ ormeggio per l’ anno successivo. Qualora il Socio Residente non confermi l’ ormeggio perderà il diritto uscendo dalla Lista di assegnazione a vantaggio di altro Socio in Lista d’attesa.

 

Art. 21

Rinuncia

La rinuncia all’ormeggio assegnato comporta la perdita di ogni diritto di precedenza.

 

 

Art. 22

Cambio imbarcazione

Qualora il Socio Residente assegnatario di ormeggio dovesse cambiare imbarcazione, deve comunicarlo tempestivamente alla Segreteria del Circolo. In caso di aumento delle dimensioni, la Segreteria comunicherà al Socio Residente se l’ ormeggio per la nuova imbarcazione è disponibile. Qualora il posto non fosse disponibile, il Socio Residente sarà iscritto al primo posto della Lista d'attesa.

 

 

 

 

 

Art. 23

Lista di attesa

Tutti i Soci Residenti potranno comunque presentare la loro richiesta di ormeggio scritta, specificando le caratteristiche dell’ imbarcazione ed allegando la “Dichiarazione di proprietà”; le suddette richieste saranno aggiunte alla Lista d’ attesa (vedi art 13) esistente tenuta dal Consiglio Direttivo. A questa Lista si attingerà qualora si crei della disponibilità; pertanto il primo Socio Residente in Lista sarà avvisato a mezzo lettera  Raccomandata A.R., fax o PEC e dovrà confermare l’ accettazione dell’ ormeggio entro sette giorni, scaduto tale termine la risposta sarà considerata negativa ed il Socio Residente sarà cancellato dalla Lista.

Art. 24

Dichiarazione di responsabilità

Il Socio Residente dovrà impegnarsi a rispettare il presente Regolamento ed in particolare gli articoli 19, 20, 21, 22 e 23, ed a prendere visione delle Circolari, emesse dal Consiglio Direttivo, che regolano le migliori condizioni d’ormeggio.

 

REGOLE GENERALI PER L’ORMEGGIO

 

Art. 25

Norme di comportamento

Tutti gli assegnatari di posti barca di qualsiasi categoria dovranno rispettare le seguenti norme:

  • .Il Socio deve ormeggiare il proprio natante in conformità alle disposizioni impartite dalla Segreteria; 

  • .E’ fatto obbligo al Socio che si assenti per più giorni consecutivi di comunicare alla Segreteria la data di prevista partenza e rientro; 

  • .In caso di particolari manifestazioni nautiche organizzate dal Circolo della Vela Marciana Marina dovranno essere disponibili, per il periodo strettamente necessario e per quanto possibile, gli ormeggi occorrenti allo svolgimento della manifestazione; 

  • .Durante il periodo di ormeggio è fatto divieto dell’ uso dei servizi igienici di bordo con scarico a mare; 

  • .Il proprietario dell’imbarcazione o natante è l’unico e diretto responsabile di eventuali danni subiti od arrecati a se od a terzi, alle imbarcazioni o persone durante le operazioni di attracco ed il periodo di ormeggio, sollevandone da ogni responsabilità il Circolo; 

  • .Il personale incaricato dalla Segreteria provvederà a spese del proprietario dell’imbarcazione o natante, a rimuovere le imbarcazioni che si siano ormeggiate arbitrariamente od in contrasto alle disposizioni della Segreteria stessa; 

  • .Le imbarcazioni ormeggiate senza la presenza dell’Armatore devono essere assistite da un responsabile abilitato alla conduzione della stessa ed autorizzato per eventuali spostamenti nel Porto. In mancanza di un responsabile abilitato, l’Armatore deve autorizzare per iscritto Circolo a tali operazioni, lasciando le chiavi presso la Segreteria del Circolo. Tale autorizzazione è soggetta ad un costo incluso in un listino predisposto per tutte le operazioni accessorie ed estranee alla operazione di ormeggio; 

  • .Tutte le imbarcazioni ormeggiate devono essere equipaggiate di parabordi in numero e grandezza idonei alla dimensione dell’imbarcazione stessa, come prescritto nel Codice della Navigazione. In Caso di presenza di imbarcazioni mancanti di parabordi, il Circolo provvederà a corredare le medesime con un numero idoneo addebitandone il costo all’Armatore; 

  • .Le imbarcazioni devono essere ormeggiate ai pontili seguendo le precise istruzioni del personale addetto. In caso contrario l’ormeggio verrà eseguito dal personale del Circolo addebitando il costo dell’operazione all’Armatore, come da “Listino delle operazioni accessorie”; 

  • .In caso di forti perturbazioni il personale del Circolo alzerà, sull’Albero dei Segnali, sito all’ingresso del Pontile Sud, una bandiera rossa con le seguenti disposizioni: 

-   Tutte le imbarcazioni ormeggiate sul Pontile Sud, nella parte perpendicolare a V.Le Margherita, devono lasciare immediatamente l’ormeggio spostandosi in altro luogo secondo le istruzioni del personale addetto;

-  Tutti i responsabili delle imbarcazioni devono presentarsi agli ormeggi per eventuali interventi.

Il Circolo, se necessario, si avvarrà di personale extra per interventi di emergenza.

 

 

RIMESSAGGIO

 

Art. 26

Utilizzo

Il  rimessaggio  è  a  disposizione  di  tutti  i  soci  nel  rispetto  del  presente Regolamento

Interno.

I proprietari di imbarcazioni che desiderano utilizzare il rimessaggio del Circolo devono farne domanda scritta sugli appositi moduli consegnati dalla Segreteria del Circolo stesso.

 

Art. 27

Accesso ed uso delle attrezzature

Non è permesso accedere al rimessaggio e/o fare uso di attrezzature e di qualsiasi altro materiale di proprietà del Circolo senza l’autorizzazione della Segreteria del Circolo.

 

Art. 28

Incarichi ad operatori esterni

I proprietari delle imbarcazioni, per la manutenzione delle loro imbarcazioni, potranno autorizzare meccanici ed artigiani di loro fiducia, purché questi risultino in possesso di tutti i requisiti previsti dalle leggi vigenti. Gli incaricati, prima di accedere al rimessaggio, dovranno concordarne con il Circolo le modalità.

 

 

Art. 29

Divieti

Per ragioni di sicurezza non è consentito:

  • .pernottare sulle imbarcazioni all’interno del rimessaggio, 

  • .transitare lungo i taccaggi tra barca e barca, 

  • .parcheggiare mezzi lungo le imbarcazioni taccate, 

  • .entrare nelle aree ben segnalate e visibili “OFF LIMITS”. 

 

Art. 30

Responsabilità

Per lavori eseguiti sull’imbarcazione direttamente dal proprietario o da altre persone da lui incaricate e per eventuali possibili danni causati a se stesso e/o a terzi, il Circolo, sin da ora, è sollevato da ogni responsabilità.

 

 

 

INCASSI E SPESE

 

  Art. 31

Ripartizione delle spese

a)  –   Pontili.

 Per i pontili, dopo il conteggio dei saldi dei rendiconti settoriali Rimessaggio, Commerciale e Istituzionale, sarà redatto un conto di suddivisione delle spese tra i Soci che usufruiscono dei posti barca, attenendosi a quanto segue:

  1. 1.– Saranno conteggiate tutte le spese inerenti i pontili: manutenzione ordinaria e straordinaria pontili esistenti, lavori subacquei, acquisto e sostituzione di materiale usurato (catene, cavi, ecc.), comunque tutte le manutenzioni necessarie, consumi energia elettrica e acqua, canone di concessione e tasse varie, mezzi di sicurezza, spese del personale ad-oc per i pontili, quota parte spesa personale di segreteria ed ogni altra spesa non prevista, ma di chiara pertinenza dei pontili, oltre ad una eventuale maggiorazione forfetaria massima del 20% del contributo annuale dovuto per la copertura del possibile disavanzo del settore Istituzionale; 

  2. 2.–  Gli incassi saranno determinati da: 

  • Contributi dei soci con posto barca annuale, 

  • Contributi dei Soci che usufruiscono temporaneamente degli ormeggi. 

La differenza fra le spese e gli incassi, come sopra detto, verrà ripartita fra i Soci che usufruiscono dell’ormeggio annuale sulla base della superficie dell’imbarcazione (lunghezza massima x larghezza massima).  

  1. 3.–  L’avanzo dell’esercizio commerciale dei pontili sarà accreditato al settore Istituzionale. 

 

 

b)  –   Rimessaggio. 

  1. 1.– Le spese inerenti alla gestione ed alla manutenzione del rimessaggio saranno conteggiate integralmente basandosi su: manutenzione ordinaria e straordinaria attrezzature esistenti, acquisto e sostituzione di materiale usurato di pertinenza del rimessaggio, comunque tutte le manutenzioni necessarie, consumi energia elettrica e acqua, tasse varie, mezzi di sicurezza, smaltimento, quota parte spesa personale di segreteria ed ogni altra spesa non prevista, ma di chiara pertinenza del rimessaggio; 

  2. 2.– Gli introiti saranno determinati da: 

  • .Contributi dei soci dovuti al Circolo, determinati con riferimento alla superficie dell’imbarcazione ed al periodo di sosta, 

  • .Contributi per eventuali rimessaggi assegnati a non Soci in base alla tariffa deliberata dal Consiglio Direttivo, assoggettata ad I.V.A. 

 Il Consiglio Direttivo è delegato a determinare annualmente il contributo da richiedere ai Soci.

 Il risultato economico della gestione del rimessaggio sarà riportato integralmente nel rendiconto del settore Istituzionale

 

BAR

 

  Art. 32

Disponibilità

Il bar è a disposizione dei Soci e degli invitati ed il Maestro di Casa è responsabile del buon andamento e del comportamento degli avventori.

 

  Art. 33

Prenotazioni

I Soci potranno usufruire dei servizi di cucina su richiesta da farsi tempestivamente al Maestro di Casa, anche telefonicamente.

 

  Art. 34

Addebiti

Per ogni consumazione al bar o al ristorante il Maestro di Casa rilascerà scontrino fiscale che dovrà essere pagato al momento.

 

  Art. 35

Parte finale

Chiunque, Socio od Ospite, non ottemperi al presente Regolamento, sarà sottoposto alle sanzioni disciplinari che saranno ritenute opportune dal Consiglio Direttivo del Circolo, fatte salve le vigenti Leggi e disposizioni sulla navigazione.


Organi Societari
scarica PDF >

Statuto CVMM
scarica PDF >

Regolamento CVMM
scarica PDF >


Dove siamo

C V M M  Viale Regina Margherita, 52 - 57033 Marciana Marina (LI) - Tel. 0565 99027 - Fax: 0565 904325 E-Mail: segreteria@cvmm.it